SOS Newsletter

Newsletter n.30

No comments

http://www.acsss.it

Newsletter n.30 del 15 ottobre 2016

Ben ritrovati Amici navigatori!

 

foto-mare-tricase_porto_barche

Sono terminate le vacanze estive ed è iniziata la nuova attività delle Associazioni in tutte le città italiane. Con molti di voi sono continuati i nostri scambi reciproci di post su FB divenuto il mezzo di comunicazione più immediato e perciò condivisibile individualmente.. Vi raggiungiamo quando le lezioni scolastiche sono ormai iniziate e tutte le famiglie ne sono coinvolte. Giunga a tutti voi l’augurio sincero per un’attività serena e per una buona collaborazione con il mondo dei nostri ragazzi.  Per coloro che ancora hanno studenti in famiglia aggiungiamo i nostri più vivi auguri che esprimiamo con questo stralcio di lirica di Massimo Imperato:

imagesCA59US7P

Prova figliolo un di’
a immaginar tempesta eterna,
oppure l’alba ferma all’orizzonte
fino al cessar dei giorni e del respiro.
Non guardar l’uomo
che il brutto butta via
e volge il capo
in cerca di piacere.
Unisci le due facce,
l’infausta e poi la bella
e accetta tutt’e due
senza sfuggirne alcuna.
Scoperto hai l’alchimia
di quel ch’è l’armonia.

Si è svolta la  XXX^ Edizione del CONVEGNO DEL MOVIMENTO DELLA SPERANZA MdS

sul tema LA CRESCITA INTERIORE a Cattolica nei giorni 23-24-25 settembre 2016 e possiamo dire che un programma piuttosto impegnativo ha suscitato molto interesse nei partecipanti. Ringrazio di cuore tutti i presenti che ci hanno confortato con i loro consensi al punto che la casa Editrice Hermes ha fatto la prenotazione della struttura per il prossimo anno 2017.

autunno 3

…e nonostante tutto…

“E poi arriva l’autunno, con la nebbia che copre le cose, dopo l’estate e il sole alto nel cielo. E poi arriva l’autunno con il suo incedere calzante delle ore di luce, i colori che mutano, la natura che risponde ad un richiamo. Mi ricorda che ogni cosa ha il suo tempo, c’è il tempo delle risate, e il tempo della meditazione, c’è il tempo dell’entusiasmo e il tempo della chiusura in se stessi.
Voglio un autunno rosso come l’amore, giallo come il sole ancora caldo nel cielo, arancione come i tramonti accesi al finire del giorno, porpora come i granelli d’uva da sgranocchiare. Voglio un autunno da scoprire, vivere, assaggiare.” (Stephen Littleword)

acsss-logo-entrata

La nostra Associazione si conferma con attività di Promozione Culturale in quanto riconosciuta dalla Regione Veneto. Ogni mese ci ritroviamo come da programma pubblicato nella HOME del sito sotto la stringa Incontri – Convegni.  Abbiamo già iniziato la nostra collaborazione con ospiti Luca Garbin, Josée Gianii e chiuderemo l’anno a dicembre con Emma Vitiani e il pensiero positivo.

 

clessidra

La nostra attività come Associazione è volta a perseguire il nostro bene e il benessere individuale con un cammino da tracciare, nella condivisione, con la partecipazione che sapremo dimostrare. Abbiamo perciò organizzato anche quest’anno il nostro CONVEGNO ANNUALE che si svolgerà il 19 Novembre. Vi invito a guardare il programma che troverete sempre nella nostra pagina, Incontri e Convegni, nella stringa in alto nella HOME. Sarà una giornata di grande interesse, alla portata di tutti ed anche un motivo per essere insieme con la solita armonia e una grande spiritualità che ci porterà a crescere interiormente.

Vi attendiamo con la cordialità di sempre e debbo per questo ringraziare le persone che collaborano e i Relatori: Dr.Fulvia Cariglia, Dr.Edda Cattani,  Prof. Enrico Facco, Don Gabriele Gastaldello, Dr.Raffaele Sammarco, Alessio Tavecchio.

 

Adwards

In questo mese il 19 ottobre a Palazzo Moroni, avremo a Padova fra le iniziative Culturali promosse dal Comune, con il coordinamento di Vittorio Sgarbi BABELE A NORD EST, P. Alberto Maggi che, presenterà il suo libro “Chi non muore si rivede” seguito dal promo del film “Un eretico in corsia” prodotto dal Centro di Montefano.

Alberto Maggi

Come Associazione ci stiamo interessando per portare anche nella città di Napoli una iniziativa simile, dove tanti simpatizzanti si stanno adoperando per questo scopo.

IL MIO RITORNO  E LA MIA ATTIVITA’ A NAPOLI

napoli1

Il 31 ottobre ci sarà per tutto il giorno l’incontro alla Solange dove si parlerà della VITA COME PROGETTO.

Il 5 novembre sarò NELLA TERRA DEI FUOCHI per stringerci insieme per un obiettivo comune, quello della condivisione per il grave problema comune a tante persone che abitano in un luogo di tale inquinamento ambientale. Interverranno testimoni ed esperti.

Il tema che verrà svolto: ANGELI GUERRIERI: SOLIDARIETÀ E SPERANZA!

terrafuochi

 

Come avrete potuto notare è cambiato il nostro sito internet che, se fino ad ora è stato un po’ in stand-by per lavori in corso, sta riprendendo la sua piena attività a partire dal corrente mese.

Ed ora mi permetto di salutarvi con questa lirica, in questi giorni di giorni freddi  e di attesa. Ogni stagione ha una sua bellezza…e poi verrà Natale!

Il canto dell’essenziale

ptofumo

Se basta una parola, non fare un discorso.
Se basta un gesto, non dire una parola.
Se basta uno sguardo, tralascia il gesto.
Se basta il silenzio, tralascia anche lo sguardo.
Fermati prima che ti si dica: Basta!
Blocca il discorso prima che ti si dica: Basta!
Lascia il posto prima che ti si dica: Basta!
Se basta il poco, non affogare nel troppo.
Questo è il canto dell’essenziale,
della sobrietà, dell’ascesi autentica.
Purtroppo è un metodo ignorato dal nostro parlare spesso eccessivo;
è una lezione inascoltata nella comunicazione odierna protesa all’eccesso;
è una proposta rigettata nell’agire quotidiano sempre sopra le righe.
Ti basti l’essenziale nel pensare e nel fare
nel parlare e nel vedere.
Un testo biblico ci insegna a dire:
“Non darmi, Signore, né povertà né ricchezza,
ma fammi avere solo il cibo che basta”.

 

Giunga a tutti voi un augurio di giorni di riposo, serenità e pace!

Ricevi questa email o come iscritto o simpatizzante della nostra Associazione e il suo sito www.acsss.it. Il trattamento dei tuoi dati avviene nel rispetto del Dlg. 196/2003. Qualora non volessi ricevere più queste informazioni o volessi semplicemente cancellare i tuoi dati, basta rispondere a questa mail con “CANCELLAMI” Per qualsiasi informazione nel merito puoi scrivere a: edda.cattani@alice.it

 

 

Edda CattaniNewsletter n.30
Leggi Tutto

Newsletter n.29

No comments

http://www.acsss.it

Newsletter n.29 del 22 giugno 2016

Buone vacanze cari Amici navigatori!

 

astrattiestate

Vi raggiungiamo quando le vacanze scolastiche sono ormai iniziate e le famiglie si muovono per le meritate ferie estive. Giunga a tutti voi l’augurio sincero per un sereno riposo che ritempri nel corpo e nello spirito. Per coloro che ancora hanno ragazzi che affrontano la maturità li raggiungiamo con le parole di Fra Benito:

.. ai ragazzi e alle ragazze che oggi attraversano la soglia della ‘maturità’ .. affidatevi alla fantasia di Dio .. siate come gabbiani che guardano ai quattro venti .. come fiori che offrono la rugiada della primavera, come giardinieri che coltivano e custodiscono germogli di vita e profumi di futuro .. il sapere raccolto in questi anni sia per voi un vento che porta lontano .. ora, con umiltà e fiducia, alzate la testa, sciogliete i pensieri e fate camminare i sogni senza temere alcun battito forte del cuore .. questa sfida a viso aperto per voi sia un arcobaleno amico, un ponte di colori e di luce capace di accompagnarvi nei vostri cammini di speranza per far girare il mondo nella pace e nella gioia .. e nutrire la vostra voglia di libertà.

 

4-Italo-Petreni-cm-120-x-60-ccm-140-x-80-t-Estate-Toscana

Giugno, pur con una temperatura fra alti e bassi è il mese del raccolto…Impariamo dalla cultura degli indiani d’America la sacralità di questo tempo. Anche noi tutti abbiamo un tempo per mietere e forse dobbiamo chiedere perdono per non aver sempre saputo ben seminare.

Su questa Terra avara,

girata e rigirata,
fecondata dal Dolore e dalle fatiche
d’un vivere a volte disumano,
concimata da lotte e speranze
ho buttato nei solchi del destino
un pugnetto di giorni e talenti
perché la mia piccola pianta di UOMO
potesse crescere e vivere.

La nostra Associazione divenuta di Promozione Culturale riconosciuta dalla Regione Veneto ha visto momenti di crescita e di rinnovamento con iniziative che sono state molto gradite dai nostri simpatizzanti, ma anche da un buon numero di giovani persone che ci hanno mostrato una gradita partecipazione. Abbiamo avuto ospiti Barbara Gregori, Franco Copes, Nevio Casertano, Don Gabriele Gastaldello, Luca Garbin ed Emma Vitiani. Ringraziamo tutti per la loro adesione e per la simpatia che hanno mostrato per la nostra attività. Abbiamo chiuso con una serata insieme a molti amici di cui mostriamo un gruppo.

gruppo

In questo mese abbiamo avuto a Padova due iniziative contemporanee: la presentazione del libro di Emma Vitiani “KO al cancro” e la venuta per due giorni di P. Alberto Maggi che, come è solito fare, ci ha arricchito sull’argomento della MISERICORDIA, concludendo con la Messa concelebrata.

MISERICORDIAM2

Come Associazione ci stiamo interessando per portare anche nella città di Napoli una iniziativa simile, dove tanti simpatizzanti si stanno adoperando per questo scopo.

Debbo annunciare che ormai è stato pubblicizzato su FB, inviato in cinquemila copie a relatori, precedenti partecipanti e sul nostro sito, il  XXX° CONVEGNO DEL MOVIMENTO DELLA SPERANZA sul tema LA CRESCITA INTERIORE che avrà luogo a Cattolica nei giorni 23-24-25 settembre 2016 Centro Congressi – Waldorf Palace Hotel.

Adwards

Come avrete potuto notare è cambiato il nostro sito internet che, se fino ad ora è stato un po’ in stand-by per lavori in corso, riprenderà la sua piena attività a partire da settembre.

Ed ora mi permetto di salutarvi con questa lirica, in questi giorni di calura e di attesa. Ecco … io l’estate la sento così: il fuoco dello Spirito e l’immagine rispondono a Qualcuno che guida il carro della mia vita ed è a me immensamente caro.

Identità

“.. il più bello dei mari
è quello che non navigammo.
il più bello dei nostri figli
non è ancora cresciuto.
I più belli dei nostri giorni
non li abbiamo ancora vissuti.
E quello
che vorrei dirti di più bello
non te l’ho ancora detto ..”

Nazim Hikmet

Giunga a tutti voi un augurio di giorni di riposo, serenità e pace!

Ricevi questa email o come iscritto o simpatizzante della nostra Associazione e il suo sito www.acsss.it. Il trattamento dei tuoi dati avviene nel rispetto del Dlg. 196/2003. Qualora non volessi ricevere più queste informazioni o volessi semplicemente cancellare i tuoi dati, basta rispondere a questa mail con “CANCELLAMI” Per qualsiasi informazione nel merito puoi scrivere a: edda.cattani@alice.it

 

 

 

Edda CattaniNewsletter n.29
Leggi Tutto

Newsletter n.28

No comments

http://www.acsss.it

Newsletter n.28 del 20 maggio 2016

Buona giornata cari Amici navigatori!

 

maria

 

Solo per avvertirvi che abbiamo creato per voi un sito nuovo che potrete consultare con più facilità e fare i vostri commenti!

Grazie e buon mese di maggio!!!

“Parlerò con te,
mio Dio.
Posso?

Col passare delle persone,
non mi resta altro che il desiderio
di parlare
con te.

Amo così tanto gli altri,
perché amo in ognuno
un pezzetto di te,
mio Dio.

Ti cerco in tutti gli uomini
e spesso trovo in loro
qualcosa di te.

E cerco di disseppellirti
mio Dio.”

Etty Hillesum – Diario 1941-1943

Ricevi questa email o come iscritto o simpatizzante della nostra Associazione e il suo sito www.acsss.it. Il trattamento dei tuoi dati avviene nel rispetto del Dlg. 196/2003. Qualora non volessi ricevere più queste informazioni o volessi semplicemente cancellare i tuoi dati, basta rispondere a questa mail con “CANCELLAMI” Per qualsiasi informazione nel merito puoi scrivere a: edda.cattani@alice.it

 

 

 

Edda CattaniNewsletter n.28
Leggi Tutto

Newsletter n.27

No comments

http://www.acsss.it

Newsletter n.27 dell’ 28 marzo 2016

 

E sia Pasqua per tutti!!!

 

‘Buona Pasqua a tutti, a chi crede, a chi non crede, a chi crede di credere e a chi crede di non credere.’

 

Dal Venerdì Santo al Lunedì dell’Angelo!

La via della croce e’ una scelta da farsi consapevolmente perché porta a una rinascita e alla serenità del cuore.

“Crocifisso con le storie della passione” (Croce n. 432 – Galleria Uffizi, Firenze).
Si tratta dell’opera più antica conservata agli Uffizi. Essa può essere situata nel contesto culturale di Pisa alla metà del secolo XII, con influssi dell’arte bizantina presente nell’area mediterranea nella prima metà del XII secolo.
Gesù è raffigurato come VIVENTE, con gli occhi neri, grandi e spalancati e con il volto sereno. Egli volge il suo sguardo a lato e il suo profilo richiama lo stile bizantino. Le sue mani recano il segno dei chiodi ma i chiodi stessi sono assenti. È un crocifisso che porta i segni della passione ma è VIVENTE perché ha vinto la morte. 

 

Napoli: Cristo Velato – cappella Sansevero.

“Il sabato santo è segnato da un profondo silenzio. Le Chiese sono spoglie e non sono previste particolari liturgie. Mentre attendono il grande evento della Risurrezione, i credenti perseverano con Maria nell’attesa pregando e meditando. C’è bisogno in effetti di un giorno di silenzio, per meditare sulla realtà della vita umana, sulle forze del male e sulla grande forza del bene scaturita dalla Passione e dalla Risurrezione del Signore.”
Ma questo giorno è anche il Sabato di Maria, Madre come tutte noi. Ella lo vive nelle lacrime unite alla forza della fede. Veglia nell’attesa fiduciosa e paziente; sa che le promesse di Dio si avverano per la potenza divina che risuscita i morti. Così Maria, con la sua forza d’animo, sorregge la fragile speranza dei discepoli amareggiati e delusi.
Con il suo esempio, dunque, Maria aiuta anche noi ad essere sempre, pur nelle difficoltà che possiamo incontrare, fiduciosi nel Signore e testimoni della speranza che non muore.


 

A tutte voi auguro una VITA da RISORTI!
VIVERE DA RISORTI è sentire che noi siamo il frutto di una storia
che chiede continuamente di ripensarsi.
VIVERE DA RISORTI è imparare ad essere grati della vita,
anche dei momenti più tragici.
VIVERE DA RISORTI è sentire che le ombre,
se riconosciute e amate, sono feritoie di luce.
VIVERE DA RISORTI è imparare a leggere il presente
con la saggezza maturata da un cuore che sa ricordare (A. Dehò)

 

 

Il Lunedì dell’Angelo, detto anche Lunedì di Pasqua, Lunedì dell’Ottava di Pasqua o Pasquetta, è il giorno successivo alla Pasqua e prende il suo nome dal fatto che in questo giorno si ricorda l’incontro dell’Angelo con le donne giunte al Sepolcro.

Vieni, è Primavera, sugli alberi fioriscono le gemme, la linfa risale al cielo, torna a cantare l’usignolo “Il nostro diletto parla, alzati amata mia, bella mia vieni poiché l’inverno è passato, la pioggia è cessata, se ne è andata, ritornano i fiori sulla terra, Il tempo del Canto è venuto. Cantico dei cantici.


 INCONTRI DELLA NOSTRA ASSOCIAZIONE

(ogni secondo sabato del mese Via Palermo – Ex Scuderia Fornace Carrota- Zona Sacra Famiglia Padova – v. nuova sede)

Cari Amici il prossimo incontro che si terrà il 9 Aprile 2016 nella nuova sede alle Scuderie della Fornace Carotta in via Siracusa 41, sarà un evento eccezionale, e non esagero!

Avremo la fortuna di avere come relatori due grandi personaggi che sicuramente conoscete e che abbiamo avuto modo di sentire ancora nei nostri Convegni sia a Padova che a Cattolica:

Padre Gabriele Gastaldello e Nico Veladiano.

Padre Gastaldello parlerà di mantra e di riti nella cultura orientale, mentre Nico Veladiano ci illustrerà gli insegnamenti dei Maestri del Cerchio Firenze 77 rivolti a chi ha perso una persona cara.

Sono argomenti diversi tra loro che verranno trattati dai nostri autorevoli ospiti in un unico incontro.

Mi sento di insistere nell’invitarvi a partecipare perché sarà davvero un incontro speciale.


 

Ricevi questa email o come iscritto o simpatizzante della nostra Associazione e il suo sito www.acsss.it. Il trattamento dei tuoi dati avviene nel rispetto del Dlg. 196/2003. Qualora non volessi ricevere più queste informazioni o volessi semplicemente cancellare i tuoi dati, basta rispondere a questa mail con “CANCELLAMI” Per qualsiasi informazione nel merito puoi scrivere a: edda.cattani@alice.it

 

 

 

Edda CattaniNewsletter n.27
Leggi Tutto

Newsletter n.26

No comments

 

 

http://www.acsss.it

Newsletter n.26 dell’ 8 marzo 2016

 

8 marzo : Festa della donna

La  nostra riflessione

 

Cari amici, dopo un periodo di silenzio e attesa ci ritroviamo ancora una volta, con le cose che ci stanno a cuore. Tanto per cominciare, posso dirvi che non è mancato il vostro supporto in questo periodo dopo il mio allontanamento da FB. Ho visto che occorreva rallentare il ritmo ed anche che i veri amici non si perdono per strada. Avete continuato a farvi sentire o a scrivere in qualche modo e ciò mi è stato di grande conforto.

 

 

 

 

Guardiamo a questo giorno e a questa foto con una bella condivisione:

'.. il Regno di Dio è come una donna .. che fa l'amore con i desideri della terra ..' .. che fa la pace con l'impasto del pane, e della farina condivisa che sazia la fame .. che fa la vita con il sangue della luna .. che sussurra parole forti e tenere .. e che lascia nei cuori e nei volti i colori della lotta e dell'amore .. 'il Regno di Dio è come una donna' .. che riscatta bellezza, nostalgie e profumi ..
'.. sono Eva, sono io, sono libera e intera, e Gesù non è morto per colpa mia ..'.

(Maria Soave Buscemi)

 

 

Purtroppo…Scarpe da donna di colore rosso o dipinte di rosso, sistemate per le vie, nelle piazze, vicino ai monumenti delle città per dire stop alla violenza di genere. (da FB Donne contro la violenza).  Non finisce la violenza… di ogni genere ed è difficile perdonare…

Ma la nostra Associazione, che si prodiga sul ‘ben-essere’ guarda oltre per creare pace ed armonia. Intanto la buona notizia è che abbiamo una sede stabile, assegnataci con delibera del Comune di Padova, in quanto riconosciuti come ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE CULTURALE (di cui abbiamo inoltrato la pratica alla Regione Veneto). Come potete trovare postato in alto nella stringa INCONTRI E CONVEGNI, il nostro incontro ogni II° sabato del mese si svolgerà pertanto nella sede delle" EX SCUDERIE DELLA FORNACE CAROTTA" di via Siracusa 41 (Zona Sacra Famiglia) – Padova  Abbiamo già preso nota dei Relatori che interverranno e che senz’altro saranno di gradimento per tutti.

 

 

Il tema della condivisione ci accomuna e ci affratella e, come ha detto anche Papa Francesco all’Angelus di Domenica, occorre una politica dell’accoglienza che apra il cuore e le menti alla disponibilità verso coloro che si trovano in difficoltà.

 

 

 

Siamo stati anche noi migranti in cerca di migliorare la nostra condizione, ma non si sono mai viste tante perdite di vite umane e di piccole creature innocenti! Cerchiamo di riflettere su quello che siamo stati e anche noi, nel nostro piccolo, cerchiamo di offrire aiuto a chi è dietro l’angolo di casa nostra. Fra i prossimi ospiti del nostro Centro e anche nel nostro prossimo Convegno di Novembre, avremo ospite P.Gabriele Gastaldello che ha lavorato in India diversi anni a fianco di Madre Teresa di Calcutta.

 

 

«Ogni giorno la vita ci pone nuovi interrogativi, senza che siamo noi a cercarli. E ogni giorno ci si presenta la sfida di trovare una risposta di volta in volta diversa e del tutto nostra. Le mie risposte non vogliono essere intense come ricette universali per la soluzione di un problema, bensì come invito a osservare la propria situazione con occhi diversi, scoprendo il senso dell’esperienza che viviamo» (Anselm Grün) Vi proponiamo questa lettura.

 

Il 14 febbraio 2016, è mancato il nostro caro amico, studioso sperimentatore Riccardo Di Napoli che abbiamo avuto ospite diverse volte al Convegno di Cattolica ed anche qui a Padova. Pur non essendo ancora in età avanzata, la sua grande disponibilità lo ha fatto forse usare qualche imprudenza. Trovate nel nostro sito una sua preziosa relazione tenuta a Cattolica al Convegno del Movimento della Speranza 2013.

 

 

 

 

 

 

  “C’è un tempo per vivere e un tempo per morire”

 

Sappiamo perfettamente che morte e vita entrano nella storia di ciascuno di noi, ma è difficile comprenderne il pieno senso quando si tratta di una “morte giovane”. Però noi vogliamo credere che, come per chi si addentra nella maturità, inizia un lento declino, la parte più preziosa dell’anima, si “rinnova di giorno in giorno".(Cor 4,16).

 

 

La vita non è facile e alterna momenti di tristezza a momenti di gioia. Cerchiamo di vedere questi ultimi e di pensare positivamente anche quando le lacrime si affacciano nel nostro cammino.

 

Quante cicatrici impastate di lacrime!

 

 

 

Non c’è cicatrice, per quanto brutale paia,

che non racchiuda bellezza.

Una precisa storia si narra in essa,

un qualche dolore. Ma anche la sua fine.

Le cicatrici, allora, sono le cuciture

della memoria,

una finitura imperfetta che sana

danneggiandoci. La forma

che il tempo trova

di non dimenticare mai le ferite.

 

Piedad Bonnett, "Le cicatrici"

 

Dipinto di Xi Pan

 

 

 

Nel frattempo desidero menzionare una bellissima iniziativa che si svolgerà presso il Circolo Ufficiali di Prato della Valle, il 10 aprile p.v. alle ore 15.30, dove la Dott.ssa Emma Vitiani, Dietista olistica e esperta di Creatività, laureata in Giurisprudenza e in Dietistica, presenterà il suo ultimo libro: “Dieta e Cancro”.

Vi sarà un accompagnamento musicale del compositore concertista, Andrea Pavanello e l’intervento di esperti.

 

E preparandoci alla Pasqua ci salutiamo con questo stralcio di una bellissima composizione, con l’augurio di ogni bene a tutti:

 

Quando ho cominciato ad amarmi davvero, mi sono reso conto che il mio pensiero può rendermi miserabile e malato.
Ma quando ho chiamato a raccolta le energie del mio cuore, l’intelletto è diventato un compagno importante. Oggi a questa unione dò il nome di SAGGEZZA DEL CUORE.
Non dobbiamo continuare a temere i contrasti, i conflitti e i problemi con noi stessi e con gli altri perché perfino le stelle, a volte, si scontrano fra loro dando origine a nuovi mondi. Oggi so che questo è vita!

 

Charlie Chaplin.

 

 

 

 

 

 

Ricevi questa email o come iscritto o simpatizzante della nostra Associazione e il suo sito www.acsss.it. Il trattamento dei tuoi dati avviene nel rispetto del Dlg. 196/2003. Qualora non volessi ricevere più queste informazioni o volessi semplicemente cancellare i tuoi dati, basta rispondere a questa mail con "CANCELLAMI" Per qualsiasi informazione nel merito puoi scrivere a: edda.cattani@alice.it

 

 

 

 

Edda CattaniNewsletter n.26
Leggi Tutto

Newsletter n.25

No comments

http://www.acsss.it

Newsletter n.25 del 5 gennaio 2015

 

DA NATALE L’ANNO DELLA MISERICORDIA

La  nostra silenziosa attesa

 

Buon Anno tutti: a coloro che sperano ancora nel bene della pace, a chi non ha potuto festeggiare con botti e canti, a chi ha solo bisogno di tenera dolcezza, a coloro che non sanno perdonare  e a chi è provato dalla quotidiana fatica.

 

 

Una newsletter un po’ diversa… per condividere uno stato d’animo, con un fraterno abbraccio. 

 

In questo periodo ho avvertito la necessità di fare silenzio intorno e non per il mancato rispetto della tradizione, che tutti avremmo voluto trascorrere in famiglia, circondati dalle persone care, con la costruzione del piccolo, umile presepe, ma per l’assenza di quel valore simbolico che esso rappresenta.

 

La povertà, avvertita non solo come mancanza di benessere, ma di bene… in tutta la sua estensione, non è consona e non trasmette l’atmosfera delle “feste”.

 

A conforto, con Madre Teresa diciamo ancora una volta:

 

E' Natale ogni volta

che sorridi a un fratello

e gli tendi la mano.

E’ Natale ogni volta…

che rimani in silenzio

per ascoltare l’altro.

E’ Natale ogni volta

che non accetti quei principi

che relegano gli oppressi

ai margini della società.

E’ Natale ogni volta

che speri con quelli che disperano

nella povertà fisica e spirituale.

E’ Natale ogni volta

che riconosci con umiltà

i tuoi limiti e la tua debolezza.

E’ Natale ogni volta

che permetti al Signore

di rinascere per donarlo agli altri.

 

Nel volto del piccolo Gesù contempliamo il volto di Dio, che non si rivela nella forza, nella potenza, ma nella debolezza e nella fragilità di un neonato.

(Natale con Papa Francesco)

 

Ecco, quest’anno il mio Natale, e forse quello di tanti, è rappresentato dalla solitudine del cuore che si fa bambino. La parola del Qohelet (Qo 3,7) ci attesta in maniera efficace questa necessità:

 

“C’è un tempo per tacere e un tempo per parlare”

 

Il metodo da individuare, in ciascuno di noi, è che il silenzio e la parola abbiano ritrovato il loro spazio e che siano esperienze di vita, non di morte, di distruzione e tantomeno di leggerezza o di menzogna.

 

Mio figlio Andrea, a cui è dedicato questo blog, ci parlò di fare un “Natale da poveri” e così, gentili amici, ho voluto che tale ricorrenza rappresentasse questo. Del resto aria di festa non ne ho vista molta, se non come forzatura dell’attività commerciale che stenta a riprendersi.

 

DA TUTTO CIO’ E’ NATA LA DECISIONE DI CHIUDERE IL MIO PROFILO FB


Perché? Con questa news rendo contezza a tanti (qualche centinaia !?!) interventi che hanno dato seguito alla mia cancellazione. Sono stanca di tante parole, di inutili fobie, di lacerazioni e a volte di squallidi raggiri. Diciamo che tutto è andato splendidamente, all’inizio, perché un social network è il mezzo più veloce per raggiungere le persone e forse c’è stata una mia presunzione di potere spandere semi di luce … ma, poco per volta, ho ravvisato gli aspetti negativi, legati a sottili comportamenti che mi sono stati causa di profonda tristezza.

 

Preferisco allora scegliere una vita senza parole… più che donare parole senza vita.

 

Ritorno al mio blog e vi invito a scrivermi come una volta, a commentare… anche se negli ultimi tempi non sono stata molto presente, preferendo i commenti sul profilo quotidiano.

 

Sarete voi, dandomi ancora la fiducia nel riparare gli strappi, a scegliere cosa leggere e a dirmi cosa fare.

 

Vi dò subito la possibilità di farlo direttamente, o sotto gli articoli dopo esservi registrati (ma se ricevete queste news dovreste esserlo) o scrivendo al sito: info@acsss.it per richiamare l’attenzione su quanto è di vostro gradimento.

 

 

 

 

 

CHE NE E’ O NE SARA’ DELL’ASSOCIAZIONE A.C.S.S.S. ?

 

Abbiamo visto il concludersi positivamente del nostro convegno annuale, con una svolta nel programma che abbiamo assunto anche per il Convegno tenutosi e che terremo a settembre a Cattolica. Un tempo si parlava solo di testimoniare la sopravvivenza, ora cerchiamo di trasmettere, con l’aiuto di esperti, l’esigenza di volere STARE BENE sia a livello fisico che psichico e spirituale.

Diciamo comunque, che i Convegni sono ormai tanti ed in ogni zona e che ognuno ha una propria connotazione. E’ mutata la dimensione della popolazione presente che non è più quella dei primi anni in cui venivamo indicati come “spiritisti” per le tematiche che si affrontavano. Molti dei nostri pionieri sono ormai scomparsi, ma altrettanti rimangono affezionati a questo gruppo padovano e al Convegno del Movimento della Speranza che rimane, come iniziativa temporale,  il primo portatore di un autentico messaggio di speranza.

 

 

 

 

 

Ci troviamo pertanto qui a Padova in via Acquetta n.16 (attiguo a Prato della Valle e raggiungibile da tutti i mezzi di trasporto) anche il prossimo sabato come ogni secondo sabato di ogni mese. Debbo ringraziare in primis le mie collaboratrici e anche coloro che vorranno essere presenti; si procederà finché c’è richiesta e condivisione … in caso contrario si passerà il testimone ad altre iniziative più consone all’esigenza del territorio.

 

Da parte mia ho disdetto la mia presenza ad altri convegni in cui non mi sento di condividere gli obiettivi e, per quanto riguarda i miei pellegrinaggi  in meridione, nelle Associazioni di Napoli e Salerno, penso di cessare per lasciare ad ognuno l’iniziativa di procedere con le proprie forze.

 

UN ABBANDONO ?

 

E’ finito forse l’entusiasmo dei primi tempi, quando portavo con disinvoltura PC e proiettore per spargere semi di speranza? Troverete la risposta in un articolo fra i recenti del sito con gli auguri di Papa Francesco:

 

Essere felici è trovare forza nel perdono, speranza nelle battaglie, sicurezza sul palcoscenico della paura, amore nei disaccordi…” … “Essere felici è lasciar vivere la creatura che vive in ognuno di noi, libera, gioiosa e semplice. È aver la maturità per poter dire: “Mi sono sbagliato”.

 

Ho scritto delle mie decisioni, paure, emozioni e di ciò che di ambiguo ho incontrato sul mio cammino, a Padre Alberto Maggi a cui debbo la mia anima ritrovata. Questa la risposta che ho il piacere di voler condividere con tutti voi:

 

“ Cara Edda io ti porto con me, da quando ti ho conosciuta! Vai serena e lascia fare alla fantasia del Padre che nel suo amore tutto trasforma in bene!

…e… il sorriso! Non sorridere è un lusso che non ti puoi permettere. Ricordalo!

…abbatterti è un lusso che tu non ti puoi permettere, lascialo agli altri, ma tu no!

Auguri!”

 

Lo farò, non solo per la “fantasia del Padre” in cui credo ma prima di tutto per il bene che debbo volere a me stessa, per l’amore che porto alle Anime Sante che mi proteggono, ma anche per tutte le persone che meritano la mia stima e il rispetto. Con quanto avanza, giro pagina.

 

 

Una proposta per voi: Conosciamo Caterina Simonsen? E’ una ragazza padovana:

(La studentessa colpita da quattro patologie rare, divenuta simbolo del conflitto tra ricercatori e animalisti, accetta di rispondere su tutto.)

 ''Va bene che stai male e sei stanca e tutto il resto, ma come la metti con la vita? Voglio dire, come fai? Ti siedi sul ciglio della strada e ci rinunci? Io, Caterina Simonsen? Impossibile. Amo troppo la vita e tutto ciò che mi ha dato. Ogni istante, ogni respiro, ogni colpo di tosse. Con il tempo sono arrivata persino ad amare le cicatrici che punteggiano il mio corpo, a trovarne un significato. Molti pensano che la malattia, una come la mia specialmente, sia sintomo di tristezza e rassegnazione. Una sorta di attesa. Invece è tutto il contrario.''
Da 'Respiro dopo respiro. La mia storia'

Chiudo… saluto e vi aspetto tutti… con questi versi (di una nota ‘amica’ che ben sa cosa sia il dolore dell’abbandono…) inviatimi da una cara amica:

 

Ho solo bisogno di silenzio, ho parlato troppo è arrivato il tempo di tacere, di raccogliere i pensieri allegri, tristi, dolci, amari, ce ne sono tanti dentro ognuno di noi.
Gli amici veri, pochi, uno? Sanno ascoltare anche il silenzio, sanno aspettare, capire. Chi di parole da me ne ha avute tante e non ne vuole più, ha bisogno, come me, di silenzio.

Alda Merini

 

 

 La VITA è un dono d'amore avvolto in carne umana e legato saldamente con le forti promesse di Dio. È più di quanto le parole possano dire, perché è una questione che solo il cuore può ricevere, credere e capire. Per questo mi sento e VOLO LIBERA!

 

 

 

Ricevi questa email come iscritto al sito www.acsss.it in seguito  alla tua iscrizione. Il trattamento dei tuoi dati avviene nel rispetto del Dlg. 196/2003. Qualora non volessi ricevere più queste informazioni o volessi semplicemente cancellare i tuoi dati, basta rispondere a questa mail con "CANCELLAMI" Per qualsiasi informazione nel merito puoi scrivere a: edda.cattani@alice.it

 

 

 

 

Edda CattaniNewsletter n.25
Leggi Tutto

Newsletter n.24

No comments

http://www.acsss.it

Newsletter n.24 del 12 ottobre 2015

 

 

AUTUNNO : RIENTRO A CASA

Buon ritorno: a chi ha potuto godere di un meritato riposo e a chi ha continuato nella quotidiana fatica.

 

 

 

 

Il ritorno prevede un raggiungere le comunità e le attività che avevamo lasciato. Da parte nostra, sia come associazione, che come impegno personale, non è mai mancato il contributo anche quotidiano sugli avvenimenti, gli episodi e le vicende che hanno caratterizzato questi tempi. Diciamo che ciò avviene solitamente attraverso la bacheca di Facebook in cui l’immediatezza della comunicazione, permette anche i contatti personali.

 

CONVEGNO DI CATTOLICA 2015 


Diciamo che tutto è andato splendidamente, anche per la svolta nel programma che abbiamo assunto in accordo con la Hermes Edizioni che ci sponsorizza e senza la quale non si sarebbe potuti proseguire. Diciamo comunque, che i Convegni sono ormai tanti ed in ogni zona e che la dimensione della popolazione presente non è più quella degli anni novanta. Fa piacere che, anche se molti rappresentanti sono ormai scomparsi, tanti rimangono affezionati a questo Convegno che rimane, come iniziativa temporale,  il primo portatore di un autentico messaggio di speranza.

 

 

 

 

 

Debbo ringraziare in primis le mie collaboratrici Daniela, Lorella, Chiara e Antonella, la mia Vice quanto mai preziosa Giuly Vial ed anche i coniugi, che hanno provveduto a gestire l’ordine dei presenti e l’accoglienza. Non sono più sorti disguidi in reception e, tanta attività e organizzazione che precede l’evento, ha dato luogo ad una composta manifestazione.

 

Sono stati momenti di grande coinvolgimento, con relatori nuovi che hanno dato il massimo, anche nelle serate…e mi permetto di citare l’evento musicale gestito dallo splendido Fabio che è riuscito a strappare un sorriso anche a chi aveva ancora gli occhi umidi. Insomma grande coinvolgimento per tutti. Un ringraziamento particolare anche a chi, in silenzio, dietro le quinte ha aiutato con il proprio contributo i singoli partecipanti che si sono avvicinati per un colloquio individuale.

 

 

A questo punto non posso dimenticare il giorno della chiusura dove una creatura piccola ha fatto da protagonista: il piccolo Daniele di Tina Zaccaria, la Mamma Coraggio testimone della Terra dei Fuochi che ha denunciato “E quando leggo di queste complicità, mi chiedo a chi dovevano rivolgersi i cittadini minacciati, quelli sotto il pizzo, i contadini che avevano capito cosa finiva sotto le loro terre. Mi chiedo chi interpreta i ruoli quando si gioca a guardie e ladri, mentre il ruolo delle vittime reali è sempre più nitido…”

Non dimentichiamo questa popolazione che soffre perché la colpa investe tutti noi!

 

 

 

 

 

Ed ora veniamo ai temi dei nostri giorni e al Sinodo che dovrebbe portare speranza, perché sempre di speranza parliamo, a tante persone che attraversano dubbi e incertezze di identità. Siamo tutti una grande famiglia e ciò che conta è l’esempio che sapremo condividere.

 

 

 

 

 

 

Il nostro bene e il nostro benessere individuale è un cammino da tracciare, con la nostra condivisione, con la partecipazione che sapremo dimostrare. E’ quello che faremo nel nostro CONVEGNO ANNUALE del 14 Novembre. Vi invito a guardare il programma che troverete sempre nella nostra pagina Incontri e Convegni, nella stringa in alto nella HOME. Sarà una giornata di grande interesse, alla portata di tutti ed anche un motivo per essere insieme con la solita armonia e una grande spiritualità che ci porterà a crescere interiormente.

 

 

 

 

 

 

Come avrete visto abbiamo una nuova Sede, in Via Acquetta, 16,  dove ci incontreremo con graditi ospiti, come è stato sabato 10 ottobre con Barbara GREGORI, la nostra numerologa, così esperta e disponibile ad informarci sul nostro presente e passato attraverso la lettura delle date di nascita e morte.

 

Continueremo poi con la collaborazione delle nostre amiche Debora e Sabrina che ci porteranno MARCO GIONTA e ANDREA PAVANELLO in un incontro sabato 12 dicembre alle 15.30 c/o la Cappella dell’Antonianum in Prato della Valle. Verrà presentato un libro sugli Angeli nostri protettori:

 

Natale è un dono d'amore avvolto in carne umana e legato saldamente con le forti promesse di Dio. È più di quanto le parole possano dire, perché è una questione che solo il cuore può ricevere, credere e capire.

 

 

 

 

Prendiamo in mano il Vangelo ogni mattina (come ci raccomanda Papa Francesco) e leggiamolo non come dogma ma come indicazione di vita: ".. Il vangelo di Gesù non è una dottrina. Ogni dottrina, dai primi concili, ai dogmi, al più recente catechismo, non è altro che tentativi anche sinceri ma sempre inadeguati di esprimere in teorie e in regole pratiche lo spirito del vangelo, incontenibile in teorie e regole. Gesù non ha fondato chiese, non ha dettato dottrine, ha annunciato e inviato discepoli ad annunciare che l'amore di Dio è con noi, che possiamo vivere in questo amore, e che ciò adempie tutta la legge e le profezie. Se ci aiutiamo in questo, formiamo una fraternità in cammino, dove gli ultimi sono i primi. Gesù ha rivelato che il regno di Dio – cioè vivere gli uni per gli altri – viene ed è qui, se lo accogliamo nel nostro modo di vivere, come ha vissuto Gesù. E ha annunciato che Dio è padre, amico, spirito di vita, che vede in noi più il bene (anche piccolo) che il male (anche grande), perciò perdona, accoglie, vivifica ..". Enrico Peyretti

 

 

 

Continuo personalmente gli incontri in Campania alla Solange di Napoli, ai Genitori del gruppo di Fernando Bonomo dell’Ass. “Il Dono” e alle Madri di Don Pasquale del territorio di Sorrento. Un motivo in più per crescere accompagnati dalla bellezza del territorio e spiritualità.

 

 

 

 

Ringrazio tutti, ma proprio tutti coloro che ci seguono e ci aiutano, soprattutto le mie collaboratrici preziose, coordinate dalla instancabile Giuliana Vial.

 

Il mio GRAZIE e A PRESTO a tutti!!!

 

 

 

 

 

Ricevi questa email come iscritto al sito www.acsss.it in seguito  alla tua iscrizione. Il trattamento dei tuoi dati avviene nel rispetto del Dlg. 196/2003. Qualora non volessi ricevere più queste informazioni o volessi semplicemente cancellare i tuoi dati, basta rispondere a questa mail con "CANCELLAMI" Per qualsiasi informazione nel merito puoi scrivere a: edda.cattani@alice.it

 

 

 

 

Edda CattaniNewsletter n.24
Leggi Tutto

Newsletter n.23

No comments

http://www.acsss.it

Newsletter n.23 del 10 luglio 2015

 

TEMPO DI VACANZE

Buone vacanze

a tutti coloro che si apprestano a godere di un meritato periodo di riposo!

 

 

 

 

Questo dovrebbe essere un periodo di pace, mentre intorno ci troviamo davanti a gravi conflitti che minano la serenità familiare e sociale.

 

GRECIA : ULTIMA FRONTIERA.
La Grecia siamo noi
Nessuno si senta offeso
Siamo noi questo prato di aghi sotto il cielo
La Grecia siamo noi…

 

 

 

 

 

Questo lungo silenzio delle nostre news è stato colmato da quotidiani interventi su FB per dare conforto a persone e stimoli nuovi alla nostra e alle associazioni che ci affiancano. Dopo il Convegno di Torino sono stati seguiti i Gruppi del Meridione, mentre a Padova sono proseguiti i nostri incontri mensili con la gradita partecipazione di Luisiana Furlanetto con Nadia Renda, Barbara Gregori, Venera Siracusa, Franco Copes, Maria Mazzotti.

 

Sono stati momenti belli in cui molte persone si sono conosciute e hanno avuto risposte alle loro problematiche o alla loro sofferenza. Ringraziamo tutti coloro che, disinteressatamente si sono prodigati per questo obiettivo comune.

 

 

 

In questi anni sono mutate le modalità di condividere esperienze ed emozioni attraverso il nostro sito. C’è un’aria nuova che avvolge non solo il mondo cristiano, dovuto in parte all’avvento di Papa Francesco, ma un desiderio di rinnovamento che lascia intravedere un anelito e un ansia nel progettare una modalità di essere che desidera il nostro bene.

 

 

“La gioia del Vangelo, in questo momento storico ove spesso siamo accerchiati da notizie sconfortanti, da situazioni locali e internazionali che ci fanno sperimentare afflizione e tribolazione – in questo quadro realisticamente poco confortante – la nostra vocazione cristiana è quella di andare contro corrente: ossia di essere testimoni gioiosi del Cristo Risorto per trasmettere gioia e speranza agli altri.”

( Messaggio della 68° Conferenza episcopale Italiana)

 

Dobbiamo combattere il dolore, la sofferenza… dobbiamo pensare che la vita è un dono e che coloro che sembrano averci abbandonato … non se ne sono andati mai… mai…

 

 

 

“La notte non è mai così nera come prima dell'alba ma poi l'alba sorge sempre a cancellare il buio della notte. Così ogni nostra angoscia, per quanto profonda prima o poi trova motivo di attenuarsi e placarsi,

purché lo vogliamo. Sappiamo che c'è la luce perché c'è il buio che c'è la gioia perché c'è il dolore che c'è la pace perché c'è la guerra

e dobbiamo sapere che la vita vive di questi contrasti.”

~ da Notte infinita ~ Romano Battaglia

 

Non per nulla il nostro Convegno di Novembre 2014 ha ospitato noti esponenti nel campo della scienza e della medicina che ci hanno parlato soprattutto di benessere. Non si tratta di beni materiali ma di un arricchimento interiore, dovuto ad una crescita spirituale per la quale possiamo trovare forza nelle difficoltà che investono il nostro quotidiano.

 

 

 

Questi personaggi “speciali” saranno presenti anche a Cattolica dove ora siamo impegnati nella pubblicizzazione del nostro XXIX Convegno del Movimento della Speranza di cui trovate notizia nella stringa CONVEGNI in alto nella home del nostri sito. 

Parleremo, oltre che delle tematiche a noi care,  di “benessere” e “salute” con esperti qualificati che ci hanno ripetuto quanto sia importante la nostra qualità di vita. Vi sarà pure il conforto di persone preparate per colloqui individuali. Invitiamo pertanto a leggere le modalità di partecipazione per avere una prioritaria scelta dei contatti personali.

 

 

 

 

 

La nostra Associazione riprenderà a pieno ritmo i suoi incontri già a partire da settembre, un ritorno, finalmente nella sede adeguata di Piazzetta Gasparotto e con la promozione di vari eventi e ospiti:

 

Ringrazio le mie collaboratrici preziose, coordinate dalla instancabile Giuliana Vial.

Il mio GRAZIE e BUONE VACANZE a tutti!!!

 

 

 

 

Ricevi questa email come iscritto al sito www.acsss.it in seguito  alla tua iscrizione. Il trattamento dei tuoi dati avviene nel rispetto del Dlg. 196/2003. Qualora non volessi ricevere più queste informazioni o volessi semplicemente cancellare i tuoi dati, basta rispondere a questa mail con "CANCELLAMI" Per qualsiasi informazione nel merito puoi scrivere a: edda.cattani@alice.it

 

 

 

 

Edda CattaniNewsletter n.23
Leggi Tutto

Newsletter n.22

2 comments

http://www.acsss.it

Newsletter n.22 del 23 Novembre 2014

 

TEMPO DI AUGURI!

Auguri a tutti coloro che, con tanta partecipazione ci seguono quotidianamente!

 

 

 

Dovrebbe essere un Natale diverso anche per le recenti parole di Papa Francesco:

".. Anche la Curia è esposta alle malattie. Prima fra tutte l'Alzheimer spirituale per chi ha perso la memoria nel Signore del Vangelo .."

 

E Padre Alberto Maggi scrive: A papa Francesco dedico queste righe scritte tempo fa in "Versetti pericolosi",  sembra il ritratto di ogni curia religiosa: "I pii mormorano. Il loro è un mugugno sommesso, ma continuo, il tipico rumore di fondo degli ambienti religiosi, dove non ci si affronta, ma ci si sfinisce con il pettegolezzo; non si litiga, ma ci si avvelena con le frecciate; non si alza la voce, ma si sibila; si agisce senza apparire e si interviene senza esporsi".

 

 

I miei auguri li faccio con la foto dei miei piccoli, per un Natale rivolto all’infanzia in questi tempi abusata e tormentata…

 

ALLA CULLA

Non voglio andar lontano col pensiero,
cercare le frontiere inesplorate,
con l’illusione di trovare il vero
fra le filosofie più ragionate…
ma voglio star vicino alla Tua culla,
per perdermi negli occhi Tuoi profondi,
Bambino che nemico sei del nulla
e sceso sei dai Tuoi lontani mondi.
Soltanto lì mi posso ritrovare,
se l’anima nel buio s’è smarrita,
solo con Te io posso camminare
lungo le impervie strade della vita.
Accanto alla Tua culla, mio Signore,
posso sentire il dolce Tuo vagito
e avere quella pace che, nel cuore…
mi sazia questa sete d’Infinito. ( Franco Callegaro)

 

 

 

 

Eppure la povertà è tanta…in un mondo che chiede “speranza e amore…allora:

 

.. buon natale, buon natale con la lettera minuscola ai bambini e alle bambine che hanno il coraggio di nascere a Gaza, a Peshawar, in Etiopia, in Sierra Leone, in Niger, nei barconi dei migranti, negli edifici occupati dalla dignità (lo sapevate? tre bambini sono nati in questi giorni nelle case occupate in quel di Bologna), nei campi Rom e Sinti, nei campi dei profughi di ogni terra, nelle carceri, nella 'ruvida paglia' della vita ferita .. buon natale .. buon natale ai bambini e alle bambine mai arrivati, mai partiti, mai pasciuti, mai patiti, mai partoriti, mai possibili, mai pianti .. buon natale .. buon natale ai bambini e alle bambine che hanno le mani sporche di lavoro, i volti segnati dal terrore, i piedi scalzi della povertà, il corpo straziato dalla mostruosità, gli occhi pieni di lacrime e mosche, i nasini moccolosi della solitudine e i capelli senza carezze e senza pensieri, perché non hanno né mamma né papà .. buon natale .. e buon natale ai bambini e alle bambine spensierati e felici, che vivono l'innocenza tra braccia amabili e cuori pensanti, che giocano e danzano la vita con il coraggio dell'incoscienza, che hanno desideri invincibili e sogni radiosi, che parlano agli angeli e sanno volare senza ali come gli innamorati .. e che fanno di uno scarto un gioco e di un dono una festa .. buon natale, bambini e bambine, e vi prego: 'obbedite solo alla felicità' .. (B.F.)

 

 

 

Ricordo che la nostra Associazione, come ONLUS devolverà il ricavato eccedente ai Bambini diabetici dell’Angola, assistiti da Suor Lucia, delle Suore Salesie, che verrà presto in Italia per ritirare le fiale di insulina che abbiamo raccolto.

 

 

Ed ora veniamo alla nostra A.C.S.S.S. che ha visto il proprio Convegno di Novembre seguito da una larga partecipazione, non solo del pubblico cittadino ma di adesioni provenienti da varie parti d’Italia. Abbiamo parlato di “benessere” e “salute” con esperti qualificati che ci hanno ripetuto quanto sia importante la nostra qualità di vita.

Dobbiamo combattere il dolore, la sofferenza… dobbiamo pensare che la vita è un dono e che coloro che sembrano averci abbandonato … non se ne sono andati mai… ma…

 

“Sono donne davvero speciali, le Mamme. Creature magiche che custodiscono il segreto della vita. Che sanno meravigliare tutti per le infinite energie che esprimono ogni giorno ed ancor più nei momenti difficili. Le mamme che ai loro figli fanno i regali più preziosi: la vita, il loro tempo, le loro energie ed il loro amore incondizionato . Le mamme sanno ascoltare, parlare e giocare con i loro figli. Le mamme ogni giorno vedono i figli crescere, ma per loro saranno sempre “i loro bambini”. Li vedono poi cresciuti e li guardano come fossero aquiloni colorati che volano leggeri in cielo. Che prima o poi si staccheranno, per volare liberi, seguendo le correnti del vento che li porteranno dove la vita li chiama. E le mamme, soddisfatte ed un po’ tristi, li vedranno che si allontanano tra le nuvole, sempre più liberi e lontani. E loro saranno malinconicamente felici. (Agostino Degas)”

 

In questi giorni ricordiamo Cinzia, Silvia, Rosa … hanno raggiunto gli amati Figli… un arrivederci nella magica atmosfera del Natale!

 

 

 

La bella esperienza congressuale si è ripetuta il 7 dicembre con la giornata sugli Angeli nostri amici, organizzata dalle care Debora e Sabrina che hanno voluto organizzare l’evento alla Casa del Fanciullo con la presenza di Anna Fermi, celebre studiosa angelologia. Voglio ricordare quanto trasmesso con le parole scritte dall’amica Paola Giovetti:

 

Dal Signore degli Elementi

Voi siete figli degli elementi, siete costruiti dagli elementi e ne fate parte. Il mondo e i vostri corpi sono stati creati perché possiate sperimentare la gioia del Creatore in tutte le sue manifestazioni. L‘uomo distrugge se stesso perché si sente separato … Non sapete che il vento è parte di voi, che il sole si dona a voi con ogni suo raggio ed è parte di voi? Non sapete che voi venite dall’acqua, che l’acqua vi unisce tutti e che voi non potreste vivere senza respirare l’aria? Come potete essere così ottusi da non sapere che tutta la Coscienza della Terra partecipa alla sofferenza del singolo? Che questa stessa Coscienza sa della gioia del singolo e ne partecipa? Questo principio dell’unità viene espresso e rappresentato ovunque. (Paola Giovetti, “Angeli”)

 

 

La nostra Associazione riprenderà a pieno ritmo i suoi incontri già a partire da Gennaio… un ritorno, finalmente in una sede adeguata e con la promozione di vari eventi e ospiti: Luisiana Furlanetto a febbraio, inizierà con un seminario che terrà il secondo sabato del mese di febbraio… poi avremo Franco Copes, Venera Siracusa e altre iniziative che voi avete sempre richiesto.

 

Ringrazio le mie collaboratrici preziose, coordinate dalla instancabile Giuliana Vial che anche nell’ultimo nostro Convegno annuale tenutosi a Padova, mi ha sostituito con la sua presenza competente e rasserenante. Infatti, per me, che da anni ne supporto la fatica è stata una passeggiata… Il mio GRAZIE a tutti!!!

 

 

 

 

Questo ultimo mese poi è stato allietato ed ha risentito del mio viaggio nella Via dei Presepi e fra le bellezze della città di Napoli.

 

LA FORZA DEL PRESEPE – Natale è la festa della vita e della luce, ma non va celebrato in maniera sdolcinata né tantomeno consumista. In questa ricorrenza si manifesta l'annuncio più radicale del cristianesimo: Dio si fa carne, creatura, bambino, per salvare l'umanità tutta dal peccato. E di fronte a tale verità – scrive Jorge Mario Bergoglio – «non possiamo restare inamidati o rigidi». Bisogna destarsi da ogni torpore per cercare insieme, come comunità, la gloria di Dio. Ammirare il Bambino accompagnati dalle parole di papa Francesco significa riscoprire alcune parole antiche ma sempre nuove, valori che costituiscono l'ossatura della fede cristiana secondo la spiritualità ignaziana: silenzio, carità, fortezza, martirio… Dimensioni che possono impreziosire il tempo che ci porta ad incontrare il Bambino di Betlemme nutriti dalla fede di un'Attesa: «Il Signore è vicino. Il Signore verrà. Il Signore è buono e starà fra noi». Queste meditazioni di Bergoglio ci fanno cogliere lo spirito del Natale in un'accezione nuova, con la richiesta di un coraggio rinnovato e di una fede adulta. «Nel contemplare il presepe la grazia che ci verrà donata sarà la voglia di essere buoni» J.M. Bergoglio – Francesco

 

 

 E’ stato ritornare all’infanzia, il RITROVARE una realtà unica nel suo genere ed estremamente affine al mio sentire. I vari incontri privati con le Madri della terra dei Veleni, con le Mamme di Sorrento e con il Gruppo dell’Associazione Solange Valente, mi hanno letteralmente riempito il cuore di commozione e rinnovato la Speranza nella condivisione che, da un grande dolore, si può risalire ad un cammino di Fede autentica.

 

 

Da ultimo voglio rinnovarvi gli auguri con i più diseredati… .. buon natale ..
.. " i poveri li avrete sempre con voi", così ha detto chi è nato duemila anni fa .. allora lasciamo fuori dal nostro cuore i sentimenti rituali dell'essere buoni solo a natale: non si può essere buoni per obbligo, né per convenzione né perché il calendario del consumismo e dell'apparenza vuole così .. inganneremmo noi stessi, i nostri pensieri e la dignità di chi ha fame, di chi è senza lavoro, di chi è senza casa o senza speranza .. e ci accorgeremmo che a…nche noi siamo poveri pur essendo pieni di cose e di case .. e soprattutto capiremmo, in verità, che 'la vita è un tempo piccolo piccolo affidato alla nostra libertà per imparare ad amare' .. allora il nostro tempo sia un quotidiano natale, che morda la coscienza di chi non vuole lottare, sognare e amare .. così, tutti potremo dire: buon natale .. e scoprire che il tempo, che chiamiamo 'natale', è amico delle donne e degli uomini liberi, che vogliono lottare, sognare, amare .. (V.L.)

 

 

Ed ora non ultimo… un grande abbraccio ad una grande donna appena mancata:

 

 

CIAO VIRNA!
Non piangere quando non ci sarò più, io ci sarò ancora, vivrò nella tua memoria con i bei ricordi: vedrai gli alberi, l'orto, il giardino e ti verranno in mente tutti i bei momenti passati insieme.
La stessa cosa ti succederà se ti siederai sulla mia poltrona, o quando farai la torta che ti ho insegnato a fare oggi, e mi vedrai davanti a te con il naso sporco di cioccolato…e sorriderai.
Susanna Tamaro, Va' dove ti porta il cuore

 

 

 

Buone Feste cari amici…che sia un Natale di gioia, di salute, di pace e di serenità! …e che il Nuovo Anno inizi con la nostra ansia di rinnovamento!

 

Ricevi questa email come iscritto al sito www.acsss.it in seguito  alla tua iscrizione. Il trattamento dei tuoi dati avviene nel rispetto del Dlg. 196/2003. Qualora non volessi ricevere più queste informazioni o volessi semplicemente cancellare i tuoi dati, basta rispondere a questa mail con "CANCELLAMI" Per qualsiasi informazione nel merito puoi scrivere a: edda.cattani@alice.it

 

 

Edda CattaniNewsletter n.22
Leggi Tutto

Newsletter n.21

No comments

 

http://www.acsss.it

Newsletter n.21 del 3 Novembre 2014

 "Non siate mai uomini e donne tristi!". Con questa esortazione papa Francesco si rivolgeva alla folla dei fedeli accorsi in piazza San Pietro a pochi giorni dalla fine del Conclave. E continuava: "La gioia dei cristiani non nasce dal possedere tante cose, ma dall'aver incontrato una Persona, Gesù, e dal sapere che con Lui non siamo mai soli, anche quando il cammino della vita si scontra con ostacoli che sembrano insormontabili".

 

 

 


 

Gentili amici del nostro sito, come avrete letto nelle precedenti, la nostra Associazione, divenuta ONLUS organizza il Convegno annuale 2014, nella sede prestigiosa dell’Auditorium Altinate “San Gaetano” di Via Altinate a Padova. E’ per noi un onore poter presentare un programma di alto spessore culturale improntato sulla ricerca del benessere interiore e della salute fisica. Ci presentiamo così per la prima volta non solo ai cittadini ma a tutti coloro che avranno la disponibilità di volerci raggiungere per una giornata da trascorrere in modo piacevole e in armonia. Questa news è rivolta a tutti gli iscritti del nostro sito e che consideriamo abbiano anche alle finalità della nostra Associazione.

 

 

 



 

A.C.S.S.S.

ASSOCIAZIONE CULTURALE STUDI SULLA SOPRAVVIVENZA – ONLUS – PADOVA

FEDE E SCIENZA

Convegno annuale

 

Sabato   15 NOVEMBRE 2014

 

c/o  Auditorium Centro Culturale Altinate  “San Gaetano"

Via Altinate – PADOVA


“Conoscerete la Verità ed essa


vi renderà liberi”. (Gv. 8:32)

 

PROGRAMMA : Padova 2014 programma    CLICK!!!


 

 

Gentili Ospiti, vi presentiamo un’ iniziativa, di grande spessore, non solo per far riconoscere  la nostra Associazione ONLUS, che opera nel territorio da oltre un ventennio, ma riferire linee di condotta che possono dare sollievo alla sofferenza e anche proporre diverse riflessioni per migliorare la nostra esistenza.

 

PROGRAMMA

Ore 09.00  – Saluti di apertura e presentazione  da parte di Edda Cattani e Giuliana Vial (Responsabili dell’A.C.S.S.S.)

09.15 Dott.ssa EDDA CATTANI

“Il coraggio di credere”

 Psicologa e pedagogista, si occupa di portare messaggi di armonia e di curare l’elaborazione del lutto c/o Associazioni che raggiunge in varie città d’Italia.

09.45 Dott. CLAUDIO PAGLIARA

 “La via della guarigione”

 Medico, oncologo fornisce indicazioni  come curare la mente e il corpo, l’ambiente e l’uomo e lo spirito per il mondo.

10.45 Dott.ssa FULVIA CARIGLIA

“L’affascinante percorso dell’esperienza di premorte”.

Fulvia Bianchi Cariglia, laureata in sociologia, giornalista e psicologa, si occupa da molti anni di ricerca sugli stati modificati di coscienza.

 Pausa Caffè

11.45 ROUL MICELI

 “La legge di attrazione: Cambia la tua vita!”

 La Metafisica fu fondata dal M.o Saint Germain e dai Grandi Maestri della Gerarchia Spirituale per diffondere l’Insegnamento della Nuova Era. L'Arte di Essere Felice

Ore 13.00 Pausa pranzo

14.30 Prof. ROMEO FRIGIOLA

 “L’esperienza del dolore: il lamento dell’uomo e il silenzio di Dio.”

 Insegnante, studioso, ricercatore ha partecipato a varie iniziative riguardanti la analisi nel mondo dello spirito. Ultimamente ha indirizzato i suoi studi sulle apparizioni mariane.

15.15 Dott.FRANCESCO OLIVIERO

“Ben-Essere e Autoguarigione”

 Medico, specialista in psichiatria e in pneumologia, si occupa da 20 anni di medicina non convenzionale arricchita dall’esperienza delle antiche tradizioni orientali e occidentali.

 Pausa Caffè

16.30 Dott. ENRICO FACCO

 “Ipnosi in terapia: fra scienza e pregiudizio”

 Specialista in Neurologia ed esperto di terapia del dolore, agopuntura e ipnosi clinica e ha condotto numerose ricerche sul coma, sullo stato vegetativo persistente, sulla morte cerebrale. È autore di oltre 200 pubblicazioni scientifiche nonché relatore di numerosi congressi scientifici in Italia e all'estero.

 

Come sempre, anche in questa occasione non mancheranno gli interventi e l’interazione col pubblico.

 18.00 Chiusura dei lavori

 

Si conferma che l’accettazione delle iscrizioni saranno possibili fino all’esaurimento dei posti disponibili.

 

Per spese organizzative e relatori la partecipazione è di 25 Euro pro-capite.

Per info: Giuliana Vial 049 9925152 – Cell. 338 8232091

La prenotazione per iscrizione si effettua telefonando: Chiara Argenti – 049/718110 cell. 339 6203964.

Qualsiasi ogni nostro eccedente provento, sarà devoluto in opere di beneficenza, in favore dei bambini in difficoltà.

 

 

Raggiungere la città di Padova, prestigiosa per arte e storia e per la devozione a Sant’Antonio, può rappresentare un’esperienza piacevole per la mente e lo spirito. Dalla stazione si raggiunge facilmente la piazza della Basilica in cui vi è un ottimo albergo “Casa del Pellegrino”a costo economico. Da questo l’Auditorium “San Gaetano” si trova a pochi passi a piedi.  

 

L'ETERNO RIPOSO? NO, GRAZIE!
"Chissà perché quando qualcuno muore gli si augura l’eterno riposo, come se si trattasse di una condanna all’ergastolo. Io penso invece che chi muore continua a essere parte attiva dell’azione creatrice del Padre".

La morte non conduce a un eterno riposo inteso nel senso di un divino ozio per tutta l’eternità, ma all’attiva e vivificante collaborazione con l’azione del Creatore. In quest’azione creatrice l’amore che il defunto aveva verso i suoi cari non viene affievolito, ma arricchito dalla stessa potenza d’amore del Padre. La morte non allenta i rapporti umani ma li potenzia.

(Padre A.Maggi)

 

 

Ricevi questa email come iscritto al sito www.acsss.it in seguito  alla tua iscrizione. Il trattamento dei tuoi dati avviene nel rispetto del Dlg. 196/2003. Qualora non volessi ricevere più queste informazioni o volessi semplicemente cancellare i tuoi dati, basta rispondere a questa mail con "CANCELLAMI" Per qualsiasi informazione nel merito puoi scrivere a: edda.cattani@alice.it

Edda CattaniNewsletter n.21
Leggi Tutto